Misure per il Terzo Settore del DL Aprile


Assemblee semplificate anche per Onlus, ADV e APS (art. 8, co. 4, D.L. n. 44/2021).

Il D.L. Aprile, all’art. 8, co. 4, apporta modifiche all’articolo 106, comma 8-bis, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, abrogando la disposizione che considerava le norme in materia di svolgimento delle assemblee semplificate solo per le associazione e fondazioni diverse dagli enti di cui all’art. 104, co. 1, del codice del Terzo, cioè escluse le ONLUS, ADV e APS.
Pertanto, in attuazione delle nuove misure, in relazione alle assemblee tenute entro il 31 luglio 2021, in deroga alle diverse disposizioni statutarie, l’assemblea ordinaria è convocata per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2020 entro centottanta giorni dalla chiusura dell’esercizio. Con l’avviso di convocazione delle assemblee ordinarie o straordinarie, le associazioni e le fondazioni (comprese le ONLUS, ADV e APS) possono prevedere, anche in deroga alle diverse disposizioni statutarie, l’espressione del voto in via elettronica o per corrispondenza e l’intervento all’assemblea mediante mezzi di telecomunicazione; i predetti enti possono altresì prevedere che l’assemblea si svolga, anche esclusivamente, mediante mezzi di telecomunicazione che garantiscano l’identificazione dei partecipanti, la loro partecipazione e l’esercizio del diritto di voto, senza in ogni caso la necessità che si trovino nel medesimo luogo, ove previsti, il presidente, il segretario o il notaio.